Davanti c’è un aereo normale, di quelli a motore che decollano facendo rombare i motori. Dietro un aliante silenzioso ed in attesa.

Il primo inizia a farsi spazio sulla pista facendo subito capire chi comada, il secondo, fido inseguitore del primo, si mantiene in disparte per qualche secondo. La gerarchia sembra essere ben stabilita. C’è chi guida e c’è chi segue. Eppure ecco un colpo di scena, pochi metri prima del decollo dell’aereo a motore, l’aliante e il suo libero arbitrio si staccano da terra.

Il primo è ancora laggiù a prendere velocità, il secondo, impavido e leggero, ha già messo il naso in cielo.

La fisica ci aiuta a capire che la velocità del primo genera un flusso d’aria che colpisce il secondo con una forza superiore al peso dello stesso. Tale forza si chiama portanza e permette all’aliante di sconfiggere la gravità.

Per Endoorfine la portanza è quella forza che ti permette di mantenere il rispetto per chi ti sta davanti, che sia il tuo superiore, il tuo cliente, o la tua competenza, e allo stesso tempo fa sì che tu riesca a vedere l’orizzonte che si staglia davanti ai tuoi occhi.

Il volo a vela è metafora di superamento dei limiti, di leggerezza, di abilità e forza.

Alzare di poco lo sguardo permette di vedere cose che troppo spesso trascuriamo.

Buon vento a tutti.

Pin It on Pinterest

Share This