Stamattina mi è capitato di inciampare nella conversazione tra due signore che, incalzate da una quotidianità immagino molto sfidante, cercavano di trovare delle vie d’uscita alle loro questioni. “Vorrei tornare bambina per avere una vita più semplice” ha affermato una di loro.
Mamma mia che bello sarebbe rivivere qualche giorno da bambina ho pensato io. I giochi al parco, le coccole dei genitori, la spensieratezza… Poi quel piccolo furfante che occupa una fetta significativa del mio animo mi ha dato uno schiaffo e ha iniziato a parlare a voce alta.

Più semplice? Ma voi adulti siete tutti matti. Io sono un bambino e a me questo mondo non sembra per nulla semplice. Intanto non posso giocare quando voglio io. Poi a me tutta quella roba verde che mi date da mangiare non piace per niente. E tra l’altro mi tocca mangiarla quando decidete voi e io magari in quel momento avevo molto da fare. Poi fate dei discorsi noiosi e complicati che non si capisce nulla e non mi chiedete mai come stanno andando le mie spedizioni sul pianeta Enret. Poi mi fate credere di sapere sempre qual è la risposta giusta ma in verità secondo me alcune cose ve le inventate proprio e la metà dei miei perché cadono nel vuoto cosmico. Per non parlare del lettone, voi siete grandi e dormite assieme e io sono piccolo e dovrei dormire da solo, ma io proprio non capisco come faccia a sembrarvi semplice la mia vita!

Ripreso il possesso dei miei ragionamenti ho in effetti pensato: chi siamo noi per dire che la vita dei bambini è più semplice? Cosa significa semplice?
È una questione di punti di vista.
Un coach Wave non sa cosa significhi semplice e non sa quale sia la risposta giusta per ogni domanda come capita invece ai grandi. Un coach Wave sa spostare il proprio punto di vista e sa guardare dalla prospettiva del proprio esploratore per vedere la strada assieme a lui.

Il bello del Wave Coaching è che la guida non cammina davanti all’esploratore, la guida è lì accanto a lui pronta a lasciargli il passo una volta acquisiti gli strumenti necessari per sapersela cavare da solo nella foresta.

In fondo ognuno la vita la vive un po’ a modo suo, e non è per nulla semplice definire cosa sia semplice. È cosi semplice! Ooops!

Saluti da me e da quel simpatico birbante che mi ha rubato la tastiera per qualche minuto.

Pin It on Pinterest

Share This